La nuova edizione de La Carta di Trento

Stampa

La "Carta di Trento per una migliore cooperazione" è un lavoro in progress frutto di un'elaborazione comune tra numerosi attori della cooperazione e della solidarietà internazionale – per delineare alcuni punti cardine (pensieri, temi e orientamenti) per una nuova visione e una nuova pratica della cooperazione internazionale allo sviluppo.

La NUOVA edizione della Carta di Trento, accanto ai 10 punti per operare nella cooperazione internazionale in modo sempre più efficace, sviluppa una nuova sezione dedicata ai temi della partecipazione e della comunità prendendo spunto dal 17° Obiettivo di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Il nuovo testo è scaricabile qui: 

  

Il documento è frutto di un percorso partecipato da attori della cooperazione internazionale istituzionali e non governativi, avviato nel 2008 a Trento all’interno delle iniziative della World Social Agenda, un progetto di Fondazione Fontana onlus. La “Carta di Trento” è scritta da chi opera in prima linea nella cooperazione internazionale ed è frutto dell’esperienza maturata sul campo. 

I promotori de La Carta di Trento sono: Fondazione Fontana, Focsiv, Accri, Ipsia del Trentino, Unimondo.org, GTV Trentino, Consorzio Associazioni con il Mozambico, Docenti Senza Frontiere, Tremembè, Saint Martin CSA, Centro per Cooperazione Internazionale, Trentino con i Balcani.

Fondazione Fontana Onlus, con sede a Trento e a Padova, opera dal 1998 per realizzare progetti di pace, cooperazione internazionale ed educazione alla mondialità. Con diverse attività promuove la cultura della solidarietà, sia a livello nazionale che internazionale, con un approccio dal basso che parta dalla comunità. I principali campi di attività sono la cooperazione internazionale, l'educazione con il progetto World Social Agenda e l'informazione tramite la gestione del sito Unimondo.org

World Social Agenda (WSA), nasce nel 2000 come un percorso culturale di educazione, sensibilizzazione e informazione, che si svolge con cadenza annuale su temi di carattere sociale e internazionale. Il fattore di originalità che caratterizza il percorso sta nell’approccio che anima tutte le attività condotte: un modo di intendere l’educazione allo sviluppo che trova le sue radici profonde nella creazione di relazioni stabili e costruttive con realtà molto eterogenee del territorio, tra cui scuole, gruppi giovanili, ong/associazioni e istituzioni. 

Per informazioni: Federica Detassis, federicadetassis@fondazionefontana.org, 0461 390092

Ultime notizie

VpS-Focsiv: corsi online

05 Aprile 2011
Sulla

DVD 'AestOvest'

03 Febbraio 2009
Per la 'Giornata del Ricordo', l'Osservatorio sui Balcani ha realizzato il Dvd '...