Contro la guerra il 77° Anniversario di Hiroshima e Nagasaki

Contro la guerra il 77° Anniversario di Hiroshima e Nagasaki a Trieste, per la denuclearizzazione del Golfo in base ai Trattati Internazionali 

In occasione del 77° anniversario dell’Olocausto atomico di Hiroshima e Nagasaki, e contro la guerra in Ucraina-Donbass in Serbia-Kosovo ed ovunque sul Pianeta Terra, un pool di Associazioni e Partiti propone “La denuclearizzazione del Golfo internazionale di Trieste, sulla base del Trattato ONU di Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN) e del Trattato di Pace del 1947” presentata di recente all’evento “Give Peace a Chance!”, promosso dalle Ong Austriache alla prima Conferenza di revisione del TPAN all’ONU di Vienna. Proposta che verrà divulgata ai cittadini in un apposito volantino.

L’iniziativa si svolgerà venerdì 5 agosto in due momenti:

Alle 10.30 nel Parco di San Giovanni, presso il Kako sopravvissuto all’esplosione atomica di Nagasaki piantumato davanti lo studio di Franco Basaglia (attualmente Direzione ASUGI) la cui rivoluzione nonviolenta in psichiatria è stata proposta di recente al Nobel per la Pace come ricorderà il dottor Marco Bertali, interverranno l’ex sindaco di Capodistria ed europarlamentare sloveno Aurelio Juri, che col pacifista triestino Alessandro Capuzzo ha sottoscritto la proposta di denuclearizzazione del Golfo; e Werner Wintersteiner, professore di Educazione alla Pace all’Università di Klagenfurt, e promotore del “Manifesto per un’Alpe Adria di Pace” presso il pubblico italiano sloveno e austriaco. Pavel Berdon del gruppo teatrale “Accademia della Follia - Claudio Misculin” reciterà un breve monologo.

Alle 18.30 invece presso la Targa che ricorda in piazza Unità la promulgazione delle Leggi razziali di Mussolini e del Re, avranno luogo gli interventi delle Associazioni e dei Partiti aderenti all’iniziativa: Alister, Coordinamento No Green Pass Trieste, Comitato di Liberazione Nazionale, Europa Verde - Verdi Trieste, La Nuova Alabarda, Mondo Senza Guerre e Senza Violenza - Trieste e Movimento 3V. Si ringrazia il Club Touristi Triestini per la concessione del Patrocinio.

Martedì 9 agosto ad Aviano presso Pordenone, Beati i costruttori di Pace ed altre associazioni fra le quali la triestina S. Martino al Campo, ricordando davanti la base nucleare USAF l'Olocausto atomico del 1945 in Giappone, rivolgeranno il pensiero aj fondatore del Centro "Balducci" di Zugliano Pierluigi Di Piazza, recentemente scomparso. 

Richiamando la frase contro la guerra esposta in apertura, gli organizzatori affermano che il Disarmo e la Neutralità di Trieste - incardinati nel Trattato di Pace con l’Italia - sono forieri di positivi cambiamenti nella politica internazionale del nostro Paese, e di sicuro progresso verso la composizione dei conflitti nel Balcani.