17 Ottobre

Giornata mondiale per la riduzione della povertà

wordpress.com

Primo Obiettivo di sviluppo del millennio: dimezzare, entro il 2015, la povertà estrema e la fame. Il concetto di povertà è estremamente ampio. Mancanza di cibo, di una casa, di un lavoro; ma anche emarginazione, diritti nono riconosciuti, cure negate, mancata istruzione, esclusione sociale ed economica.

Risorse, diritti e partecipazione, dunque, sono elementi necessari per una vita dignitosa, priva di povertà.

Molto spesso, le politiche internazionali per la riduzione della povertà si concentrano sulle risorse e affrontano il problema da un punto di vista puramente quantitativo. É vero, due miliardi di persone al mondo vivono con meno di due dollari al giorno, ma la causa di questa drammatica situazione è da ricondurre a scelte politico-economiche globali a vantaggio di pochi, alla scarsa inclusione sociale delle comunità più povere, a sfruttamento del lavoro ed a diritti e libertà negate.

Proprio in considerazione del suo molteplice aspetto, la povertà va combattuta con il supporto di tutti: governi, organizzazioni internazionali, ong, associazioni della società civile, singoli cittadini.Tra le ong più impegnate nel campo della lotta alla povertà c'è OXFAM.

Cosa fare oggi?

Informati sulle iniziative promosse da Oxfam Italia.

 

Accadde oggi:

  • 1921: nasce Antonio Cederna, giornalista italiano. Si è dedicato con passione a campagne di stampa volte a sensibilizzare i lettori sui problemi inerenti la salvaguardia del territorio, dell'ambiente e del patrimonio culturale italiano.
  • 1970: il Vice Premier del Quebec e Ministro del Lavoro canadese Pierre Laporte viene ucciso da alcuni membri del Fronte di Liberazione del Quebec, un gruppo terroristico in lotta per la creazione di uno stato marxista.
  • 1979: Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la Pace grazie al lavoro svolto per aiutare le vittime della povertà di Calcutta.
  • 1987: a Parigi viene celebrata per la prima volta la Giornata Mondiale del rifiuto della miseria, quando centomila difensori dei diritti umani provenienti da ogni Paese si riunirono sul Sagrato dei Diritti dell'Uomo al Trocadero su iniziativa di padre Joseph Wresinski.

17 Ottobre nel mondo

  • Haiti: festa nazionale, 1806

Kadidia Zerbo Ouedraogo

Diplomatie.belgium.be

Diplomatie.belgium.be

Spesso i veri successi nella lotta contro la povertà si ottengono non attraverso i grandi programmi patrocinati dalle agenzie delle Nazioni Unite, ma dalle semplici e concrete iniziative, magari circoscritte a una determinata etnia e legate a una porzione ristretta di territorio, create da persone spesso sconosciute. È il caso di Kadidia Zerbo Ouedraogo, nata nel 1955 in Burkina Faso, fondatrice di Wend Yaam, un’associazione di donne dedita allo sviluppo umano e alla lotta contro la povertà. L’organizzazione si occupa tra l’altro della produzione artigianale di sapone a base di burro di karitè: formare le donne per questo tipo di lavoro significa liberarle da una condizione di inferiorità. In questi anni più di 3500 donne hanno partecipato a questo progetto che, dopo grandi difficoltà economiche, piano piano l’associazione è cresciuta creando una federazione di soggetti che attuano simili iniziative, presente in 21 su 45 province che formano il paese. Con il lavoro e l’alfabetizzazione, altro impegno di Kadidia Zerbo, si lotta decisamente contro la povertà, dando prima di tutto dignità alle persone.

Per approfondire.

Diventa fan di Unimondo su Facebook

Il testo è riproducibile in parte o in toto da tutti i media italiani citando la fonte e dandone comunicazione a Unimondo.
Se il lettore nota carenze od omissioni può scrivere a [email protected] Le descrizioni dei personaggi qui riportate sono state rese possibili grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento (PAT).
Il tutto è stato raccolto in un opuscolo edito dalla PAT dal titolo "Una persona un giorno".