Crisi economiche in Sud America

Stampa

© Oneworld - donna afgana

La crisi argentina potrebbe avere effetti anche negli altri paesi del Sudamerica. La svalutazione del peso, infatti, avrà tra i suoi effetti anche quello di rendere più competitivi i prodotti argentini, a detrimento di quelli provenienti dagli Stati vicini. L'Uruguay ha addirittura giocato d'anticipo, svalutando a sua volta la propria moneta in misura doppia. In Paraguay, invece, si stanno prendendo in esame misure ad hoc per proteggere alcuni settori dal rischio di invasione di prodotti a basso costo di provenienza argentina. In Bolivia sono allo studio misure protezionistiche, come l'innalzamento dei dazi doganali per difendersi dal mercato argentino. In Ecuador, il governo ha deciso di far salire il prezzo del combustibile del 15 per cento. L'annuncio dei nuovi rincari ha riversato nelle strade studenti, operai e indios, pronti a scatenare una nuova ondata di proteste in tutto il Paese andino. Le imprese spagnole con interessi in Argentina hanno subìto un forte ribasso in borsa. La perdita è di oltre dieci miliardi di euro. Il gruppo petrolifero Repsol ha perso il 7,85 per cento. Le azioni di Telefonica e delle aziende legate al suo gruppo sono calate del 3 per cento. Intanto in Italia alcuni gruppi chiedono di togliere la laurea honoris causa a Domingo Cavallo, ex-ministro dell'economia argentina, data dall'Università di Bologna per il suo operato.
Pubblicato il: 08.01.2002
" Fonte: » Debt Channel, Misna, Rekombinant, Sdebitarsi, Internazionale;
" Approfondimento: » L'Argentina in mano agli industriali , L'Argentina che verrà, Indymedia Argentina, Il debito in Argentina;

Ultime notizie

Messico: non si uccide la verità uccidendo i giornalisti

24 Maggio 2017
Javier Valdez Cárdenas disse che in Messico “essere giornalista significa far parte di una lista nera, loro decidono se ti uccideranno e quando". (Michela Giovannini)

Daadab (Kenya): chiudere o aprire?

23 Maggio 2017
Dadaab, il più grande campo per rifugiati e richiedenti asilo al mondo è a rischio chiusura; secondo il governo è un bacino di reclutamento del terrorismo. (Sara Bin)

G7 Finanze su disuguaglianze: ma quali misure?

22 Maggio 2017
Sulla lotta alle disuguaglianze molte dichiarazioni di intenti che non si traducono in un piano d’azione concreto. Il commento critico della Coalizione Italiana contro la Povertà sul Vertice d...

A chi grida al lupo al lupo…

22 Maggio 2017
L’uccisione illegale di specie protette è una piaga nazionale: una delle vittime più colpite è il lupo. (Alessandro Graziadei)

“L’uomo e il legno”: il lavoro come riscatto sociale

21 Maggio 2017
La cooperativa sociale “L’uomo e il legno” nasce a Napoli nel 1995 - nel quartiere di Scampia- e opera da vent’anni in tutto il comprensorio napoletano. (Alessandra Certomà)