Eventi | Gennaio 2017:

13 Gen

Scuola di Attivismo Agricolo

13 Gen

Partirà il 13 gennaio 2016, nel territorio della Martesana (a est di Milano) la prima Scuola di Attivismo Agricolo promossa da Mani Tese in collaborazione con Economia e Sostenibilità (EStà) e Supernovaenell’ambito del progetto “Agroecologia in Martesana”. Un vero e proprio laboratorio territoriale partecipato con diversi momenti formativi indipendenti aventi come obiettivo quello di fornire le competenze necessarie per formare un gruppo di attivisti agricoli che facilitino la transizione del territorio verso modelli di produzione, distribuzione e consumo di cibo più vicini all’agroecologia.

Il percorso formativo della scuola si articola su tre diversi assi. Nel primo asse (Terra e cibo tra tradizione e innovazione) rientra il corso di orticoltura sostenibile. Nel secondo (I sistemi di gestione partecipata della terra) gli aspiranti attivisti agricoli parteciperanno a un corso di formazione per l’accesso alla terra di giovani imprenditori agricolie a un corso teorico-pratico sull’essere e fare cooperativa. Infine, nel terzo asse (La sperimentazione di pratiche agricole sostenibili) sarà possibile partecipare a un corso di tecniche colturali e a uno scambio di buone pratiche con esperienze di CSA (Community Supported Agriculture). 

Ogni partecipante avrà la libertà di costruire il proprio piano di frequenza calibrandolo sui propri interessi e sulle proprie esigenze. Per conseguire l’attestato di partecipazione come Attivista Agricolo è tuttavia necessario documentare la frequenza ad almeno il 60% dei momenti formativi ovvero seguire almeno tre corsi. 

I destinatari

Tre i requisiti degli aspiranti Attivisti Agricoli che possono accedere ai corsi. Gli iscritti devono essere interessati a promuovere sistemi locali alternativi di produzione, distribuzione e consumo di cibo, devono essere disponibili a impegnarsi nelle azioni che nasceranno dalla formazione e dal progetto e devono vivere e lavorare/studiare in Lombardia, preferibilmente nell’area della Martesana. 

Nella selezione dei partecipanti saranno considerati requisiti preferenziali le precedenti esperienze di coltivazione della terra oppure di volontariato/attivismo nel campo della difesa del diritto al cibo e un approccio interattivo e inclusivo orientato alla partecipazione.

 

Luoghi e date

La Scuola di Attivismo Agricolo si terrà presso i comuni di Cernusco sul Naviglio e Cassina de Pecchi tra il mese di Gennaio e il mese di Maggio 2017. Il calendario dettagliato dei singoli momenti formativi è scaricabile dal sito www.manitese.it nella sezione “Agroecologia in Martesana”. 

Modalità di iscrizione

L’iscrizione ai corsi è gratuita ma è richiesta una quota di partecipazione alle spese e ai costi dei viaggi per le gite pari a 30 Europer ciascun iscritto a prescindere dal numero di corsi che si frequentano. E’ possibile iscriversi a un corso solo, ma i corsi a cui si decide di partecipare vanno frequentati per intero. Per iscriversi è necessario inviare una breve lettera di motivazioni entro lunedì 9 gennaio 2016 a ecm@manitese.it specificando nell’oggetto: Scuola di attivismo agricolo.

Il progetto “Agroecologia in Martesana”

Agroecologia in Martesana è un progetto sperimentale di creazione di una rete agroecologica all’interno dell’area della Martesana promosso da Mani Tese in collaborazione con una serie di partner locali.

L’iniziativa è nata per contrastare la crescente cementificazione del territorio attraverso la promozione di un’agricoltura in grado di produrre cibo di qualità e di conservare e rigenerare la fertilità del suolo favorendo, nel contempo, la coesione sociale.

L’iniziativa è promossa da Mani Tese in collaborazione con Fondazione ACRA, Comune di Cassina de’ Pecchi, Economia e Sostenibilità (EStà), Comune di Cernusco sul Naviglio, Consorzio Cascina Nibai, Koinè, Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi dell’Università degli Studi di Milano. “Agroecologia in Martesana” è un progetto realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo.

Informazioni: 335 8470167 – 02 4075165, vezzoli@manitese.it

13 Gen

Migrazione e sviluppo

13 Gen

A Genova  presso Palazzo Ducale  il 13 Gennaio 2017 alle 16:30  OBC Transeuropa e Janua Forum . Nell'ambito del progetto "Il parlamento dei diritti", OBC Transeuropa e Janua Forum    organizzano un dibattito pubblico sul tema Migrazione e sviluppo. Il progetto "Il parlamento dei diritti" vuole contribuire a una migliore comprensione del ruolo del Parlamento Europeo nella vita democratica dell’Unione e nella definizione delle politiche europee per la tutela e promozione dei diritti fondamentali. Programma dettagliato dell'eventoInformazioni:  0464 424230, segreteria@balcanicaucaso.org

25 Gen

A Roma per Giulio Regeni

25 Gen

Il 25 gennaio 2017, ad un anno dalla scomparsa di Giulio, ci uniremo in una grande mobilitazione a Roma, di cui vi daremo presto maggiori informazioni, per l’ultimo atto della nostra lotta e gridare al mondo con un’unica voce: “Verità per Giulio Regeni”. Il caso Regeni infatti è ora diventato un appello globale di Amnesty International e quando le centinaia di migliaia di firme, lettere e poster che riusciremo a raccogliere con voi verranno depositate sulla scrivania del Presidente del Consiglio Matteo Renzi sarà molto difficile ignorarle. Questa raccolta di firme e di azioni rientra in una nostra storica iniziativa: un’azione globale e collettiva che si svolgerà dall’1 al 22 dicembre: la Write for Rights (W4R).

CHE COS’È LA WRITE FOR RIGHTS?
La Write for Rights (W4R) è una maratona di appelli in favore di persone che, in diverse parti del mondo, subiscono violazioni dei diritti umani. Si svolge ogni anno in questo periodo per un’occorrenza speciale, il 10 dicembre, anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, ed è uno dei più grandi eventi globali per i diritti umani.

PERCHÉ ATTIVARSI?
Perché la maratona funziona. Quest’attivazione determina o contribuisce a determinare cambiamenti. Chi è in carcere ingiustamente viene rilasciato, chi è stato torturato ottiene giustizia.

Ci attiviamo perché, ogni giorno nel mondo, la libertà delle persone è minacciata. Attivisti sono in carcere per le loro opinioni. Manifestanti vengono torturati e ingiustamente imprigionati. Ragazze sono costrette a sposarsi. Con la sua attivazione Amnesty International fa pressione sulle autorità affinché queste persone siano libere di vivere la loro vita.

UN’AZIONE PER GIULIO REGENI
Nella Write for Rights di quest’anno, Amnesty International si attiva a favore di cinque casi, tra cui quello di Giulio Regeni.

Ci sono davvero tanti modi per fare qualcosa ed attivarsi per il caso di Giulio.

Cosa potete fare voi?
È possibile agire a 2 livelli, a seconda dei mezzi e le possibilità: online e offline.

ONLINE
A partire dal 1° dicembre, sarà possibile firmare gli appelli dei casi della W4R sul sito di Amnesty International, nella pagina dedicata alla Write For Rights.

Potete firmare l’appello per Giulio e gli altri casi della maratona, condividerli e diffonderli il più possibile, attraverso tutti i canali a vostra disposizione (siti istituzionali, blog, forum, pagine social), invitando le persone a firmare. Metteremo a disposizione anche del materiale grafico per la diffusione online dell’iniziativa, come banner, copertine e altre immagini. Per maggiori informazioni e per ordinare il kit potete scrivere a: g.pirozzi@amnesty.it.

27 Gen

Laudato Si’ e Investimenti Cattolici:

27 Gen

Venerdì 27 gennaio a Roma dalle ore 9,00 sino alle 17,00 presso la Sala Pio XI della Pontificia Università Lateranense, in via di San Giovanni in Laterano 4, si terrà la Conferenza Laudato Si’ e Investimenti Cattolici: Energia Pulita per la nostra Casa Comune promossa da FOCSIV – Volontari nel Mondo, la Commissione Giustizia e Pace del USG - Unione dei Superiori Generali e del UISG – Unione Internazionale delle Superiori Generali, il GCCM - Movimento Cattolico Mondiale per il Clima, CAFOD – Catholic Agency Development Charity, Trócaire – Irish Charity Working for a Just World e CIDSE – Coopération Internationale pour le Développement et la Solidarité.

In seguito all’accorato appello alla conversione ecologica di Papa Francesco, proposto nell'Enclica Laudato Si', l'incontro internazionale intende mettere in collegamento le diverse realtà del mondo cattolico affinché mettano in atto azioni specifiche per una transizione urgente verso la giustizia climatica, compreso il disinvestimento da combustibili fossili e gli investimenti in energie rinnovabili gestite dalle comunità locali. Punto di partenza la condivisione di un’ispirazione comune per il cambiamento e la condivisione delle buone pratiche verso la Casa comune e per le comunità più fragili e vulnerabili. In particolare si vuole indicare fondamenti etici e orientamenti concreti affinché gli ordini religiosi riconsiderino le loro strategie finanziarie, spingendo i fondi pensione e di investimento a togliere risorse alle imprese che non si impegnano nella transizione energetica per investirle in imprese responsabili a favore delle risorse rinnovabili per comunità povere e vulnerabili.

Alla conferenza daranno il proprio contributo come relatori il Cardinale Peter Turkson, Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, e Christiana Figueres, ex Segretario Esecutivo della Convenzione ONU su cambiamenti climatici, grazie ai quali si esamineranno i legami tra il disinvestimento dai combustibili fossili e l’investimento in energie rinnovabili gestite da comunità locali ed organizzazioni cattoliche.

A questi interventi faranno seguito alcuni responsabili o esponenti del mondo finanziario impegnati nella Responsabilità Sociale d’Impresa ed altri rappresentanti di istituzioni cattoliche, impegnati concretamente sulle questioni relative al clima grazie a precise scelte di disinvestimento e reinvestimento responsabile.

A causa del numero limitato di posti è necessario registrarsi appena possibile sul sito www.investirenellalaudatosi.com dove è anche possibile avere ulteriori informazioni sulla conferenza. Per maggiori informazioni: Daniela Finamore - FOCSIV d.finamore@focsiv.it+39.06.6877867

28 Gen

Sopravvissuto allo sterminio: una storia di vita e di lotta

28 Gen

SABATO 28 GENNAIO 2017 ore 16.00 a SAN GIULIANO MILANESE in Sala Previato, Biblioteca San Giuliano Milanese, piazza Della Vittoria n. 2 incontriamo "Bacio" Emilio Capuzzo sfuggito in modo rocambolesco al trasferimento nei campi di concentramento nazifascisti con un EVENTO COMMEMORATIVO in occasione del GIORNO DELLA MEMORIA: Sopravvissuto allo sterminio: una storia di vita e di lotta. Programma:

Incontriamo "Bacio" Emilio Capuzzo sfuggito in modo rocambolesco al trasferimento nei campi di concentramento nazifascisti.

Proiezione del Film "I carnefici" di Daniele Biacchessi.

A seguire, incontro con il Partigiano Ex Deportato Emilio Bacio Capuzzo

Con Daniele Biacchessi, Tiziana Pesce, il Partigiano Emilio Bacio Capuzzo, Laura Tussi e Fabrizio Cracolici, il Partigiano di San Giuliano Milanese Domenico Pelosi e la staffetta Amelia Sibra ai quali verrà consegnato un riconoscimento. Organizzazione ANPI Sezione Gisella Floreanini - San Giuliano Milanese. Da un Progetto interculturale a un libro che narra la storia di un Partigiano, Emilio Bacio Capuzzo. Per Non Dimenticare. Mosaico di Pace - "Un Racconto di Vita Partigiana"- Recensione di Alessandro Marescotti

‹‹ Gennaio 2017 ››
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Oggi: