9 Marzo

Stop the crop

laogai.it

L'applicazione delle biotecnologie in alcuni campi come la medicina ha portato a dei successi molto importanti per il miglioramento della vita dell'umanità. D'altra parte ci sono delle applicazioni delle nuove scoperte scientifiche che danneggiano l’uomo ed il pianeta. Una di queste sono gli OGM, organismi il cui materiale genetico viene modificato in modo diverso da quanto si verifica in natura attraverso un incrocio o una ricombinazione avvenute in laboratorio.

Dal 1998, l’Unione Europea ha vietato la produzione e la commercializzazione dei prodotti OGM sul suolo comunitario. Dal 2010, però la Commissione Europea ha inspiegabilmente cambiato posizione, autorizzando la coltivazione della patata Amflora, geneticamente modificata, prodotta dalla multinazionale tedesca Basf. Sono state inoltre approvate tre nuove varietà di mais OGM, nonostante il parere contrario della maggioranza degli stati membri e di buona parte della comunità scientifica.

Bene ha fatto il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, in Italia, a ribadire il proprio secco no all’utilizzo di tali prodotti, proponendo una procedura di salvaguardia dei prodotti naturali italiani. Allo stesso tempo, la campagna Stop the crop si muove in ambito internazionale per richiedere maggior rigore e maggiori controlli nella produzione di OGM, anche in considerazione dei rischi sociali e culturali ad essa collegati.

Cosa fare oggi?

Invita il supermercato vicino a casa tua ad aderire alla campagna contro gli OGM!

Accadde oggi:

  • 1841: la Corte Suprema degli Stati Uniti emette la sentenza del caso Amistad: gli africani che presero il controllo della nave erano stati ridotti in schiavitù illegalmente.
  • 1933: nasce Ennio Pintacuda, gesuita e scrittore italiano, di lui si ricordano anche le numerose battaglie contro la mafia; fondatore a Palermo del laboratorio antiusura.
  • 1952: muore Aleksandra Michajlovna Kollontaj, attivista russa, la prima donna nella storia ad ottenere l'incarico di ministro e di ambasciatrice. Si batté in contrasto con il governo bolscevico, sino ad ottenere il diritto di voto, all'istruzione e all'assistenza di maternità per le donne.
  • 1991: dimostrazioni contro Slobodan Milošević a Belgrado, due persone rimangono uccise.
  • 2007: a Cipro viene abbattuto il Muro di Lukameci, l'ultimo muro europeo che divedeva da oltre 30 anni la parte greca da quella turca.

Wes Jackson

Kjpermaculture.blogspot.com

Kjpermaculture.blogspot.com

Biologo e accademico americano, nativo del Kansas, Wes Jackson (1936) ha voluto lasciare l’ambito della ricerca teorica in agricoltura per attuare “sul campo” la sua impostazione ecologica. Dopo aver studiato biologia in Kansas e aver partecipato alla nascita di uno dei primi centri di ricerca sull’ambiente presso l’università della California, nel 1976 ritorna alle sue praterie fondando The Land Institute e mettendosi a coltivare la terra secondo metodi innovativi e biocompatibili. In particolare Jackson ha scartato l’idea dell’agricoltura intensiva e concentrata su un’unica produzione, scegliendo la strada della policoltura, dello sviluppo naturale delle sementi, dell’equilibrio con l’ambiente circostante. Persino le macchine utilizzate per la semina o la raccolta sono state progettate per ridurre al minimo l’impatto ecologico. Per questo suo impegno Jackson ha ottenuto nel 2000 il Livelihood Award anche come riconoscimento della sua attività di divulgazione e di educazione.

Per approfondire.

Diventa fan di Unimondo su Facebook

Il testo è riproducibile in parte o in toto da tutti i media italiani citando la fonte e dandone comunicazione a Unimondo.
Se il lettore nota carenze od omissioni può scrivere a cooperazione@unimondo.org Le descrizioni dei personaggi qui riportate sono state rese possibili grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento (PAT).
Il tutto è stato raccolto in un opuscolo edito dalla PAT dal titolo "Una persona un giorno".