15 Marzo

Giornata europea per i diritti dei consumatori

siso.it

In una società che si basa sul mercato, i consumatori sono attori fondamentali degli equilibri socio-economici di un paese. Come tali, i loro diritti vanno garantiti. Ma al contempo, gli stessi consumatori sono portatori di doveri e responsabilità.

Tutelare il cittadino come consumatore significa rispettarne gli interessi economici, garantirne il diritto all’informazione, il diritto ad essere ascoltato e rappresentato presso le istituzioni competenti, il diritto alla pluralità di scelta e via dicendo. Una volta tutelato, il consumatore sia però cosciente che le proprie scelte di consumo possono incidere in maniera decisiva sull’ambiente, sulle economie nazionali ed internazionali, sul rispetto dei diritti dei produttori, in particolare nei sud del mondo. Ecco quindi che, la giornata europea per i diritti dei consumatori, può essere uno spunto per ripensare anche ai modelli di produzione, distribuzione e consumo oggi in atto.

In Italia, il CODACONS (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori) ha quale sua esclusiva finalità quella di tutelare con ogni mezzo legittimo, ed in particolare con il ricorso allo strumento giudiziario, i diritti e gli interessi di consumatori ed utenti. Spesso infatti, gli stessi consumatori non conoscono i propri diritti o le procedure per farli valere nelle opportune sedi.

Cosa fare oggi?

Non ingoiare il rospo. Fai rispettare i tuoi diritti di consumatore.

Accadde oggi:

  • 1545: ha inizio la prima riunione del Concilio di Trento.
  • 1831: nasce Daniele Comboni, missionario italiano, fondatore dei Missionari Comboniani del Sacro Cuore di Gesù e della rivista Nigrizia. Operò in Africa dovo lottò soprattutto per l'abolizione della schiavitù, fedele al motto “salvare l'Africa con l'Africa”.
  • 1999: il Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) in collaborazione con la Commissione Europea e lo stato membro della stessa che esercita la presidenza del Consiglio Europeo istituisce la giornata europea per i diritti dei consumatori, per garantire ai consumatori il rispetto dei loro diritti e la possibilità di beneficiare appieno dei vantaggi offerti dal mercato unico europeo.
  • 2006: l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite istituisce il Consiglio dei diritti umani in sostituzione alla Commissione per i diritti umani.

15 Marzo nel mondo

  • Ungheria: festa nazionale
  • Brasile: festa nazionale della scuola

Leonardo Boff

Webalice.it

Webalice.it

Notissimo esponente della teologia della liberazione, già frate francescano e teologo uscito poi per dissidi con la gerarchia cattolica, Boff è una voce provocatoria e tagliente che pone al centro della sua riflessione i poveri e la loro possibilità di riscatto. Nato in Brasile nel 1938, negli anni ’60 e ’70 insegna come teologo cattolico in varie università brasiliane e estere concentrandosi sui temi del potere, delle strutture economiche e dei modi per cambiare un ordine politico che schiacciava i poveri. Vicino a posizioni marxiste ma mai dimenticando la sua matrice cristiana Boff critica sempre di più la commistione tra Chiesa e potere lottando nel contempo per il movimento dei contadini senza terra e, soprattutto dal 1992 in poi, partecipando alle battaglie ambientaliste che cominciavano a nascere in quel periodo. Marginale alla posizione cattolica ufficiale, negli anni successivi Boff approfondisce i temi della disuguaglianza sociale, della parità di genere e della riforma della Chiesa, non disdegnando posizioni radicali a volte non comprese: il suo magistero però resta imprescindibile per quanti lavorano sinceramente per la giustizia.

Per approfondire.

Diventa fan di Unimondo su Facebook

Il testo è riproducibile in parte o in toto da tutti i media italiani citando la fonte e dandone comunicazione a Unimondo.
Se il lettore nota carenze od omissioni può scrivere a [email protected] Le descrizioni dei personaggi qui riportate sono state rese possibili grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento (PAT).
Il tutto è stato raccolto in un opuscolo edito dalla PAT dal titolo "Una persona un giorno".