1 Giugno

Giornata internazionale del latte

il-latte-detergente

Il latte è una delle componenti più importanti per una dieta sana ed equilibrata. Contribuisce ad aumentare le energie nel corpo umano grazie alla presenza di lattosio, calcio e proteine, che rafforzano la muscolatura, il sistema scheletrico e la dentatura. Il latte, inoltre, grazie agli aminoacidi, contribuisce a migliorare lo stato di benessere psicofisico e in generale la salute.

 

Per questo motivo, proprio il latte può essere visto come uno degli elementi simbolo degli Obiettivi di sviluppo del millennio. Sicuramente del primo (ridurre la povertà estrema e la fame), grazie appunto alle proprietà nutritive sopra elencate. Ma anche degli obiettivi numero quattro e cinque, che hanno a che fare con la mortalità infantile (spesso legata a malnutrizione) e la salute materna (da cui dipende un buon latte per i neonati). La Giornata internazionale intende dunque promuovere, non solo tra i più piccoli, un consumo regolare di latte, quale fonte di salute.

 

Da qualche anno, In Italia e non solo, la questione latte è legata alle proteste degli agricoltori che, a causa di regole commerciali internazionali, hanno subito la concorrenza del latte proveniente per lo più da Cina e Romania, trovandosi obbligati a vendere i loro prodotti ad un prezzo minore degli stessi costi di produzione.

Cosa fare oggi?

Per colazione un bicchiere di latte

Accadde oggi:

  • 1968: muore Helen Adams Keller, scrittrice, attivista e pacifista sordo-cieca statunitense, attiva in difesa dei diritti dei disabili e fondatrice dell'organizzazione no-profit Heller Keller International per la prevenzione della cecità.
  • 1974: in Grecia viene proclamata la Repubblica.
  • 1979: in Rhodesia termina il dominio della minoranza bianca durato più di 90 anni: nasce lo Zimbabwe-Rhodesia.
  • 1980: La CNN (Cable News Network) inizia le sue trasmissioni.
  • 2001: la FAO (Food and Agriculture Organization) istituisce la Giornata internazionale del latte.
  • 2002: il Parlamento italiano ratifica il Protocollo di Kyoto.
  • 2005: i Paesi Bassi, tramite referendum, rifiutano la creazione di una Costituzione Europea .

 

1 Giugno nel mondo

  • Tunisia: giorno della Costituzione, 1959
  • Isole Samoa: indipendenza dalla Nuova Zelanda, 1962

 

Verghese Kurien

Cs.nyu.edu

Cs.nyu.edu

Noto come il padre della “rivoluzione bianca” in India, Verghese Kurien (nato in quello che oggi è lo Stato indiano del Kerala nel 1921) ha avviato una trasformazione radicale nella produzione del latte in India, proponendo la nascita di una rete di cooperative agricole di piccole dimensioni capaci di soddisfare prima di tutto le necessità alimentari basilari delle famiglie contadine. Verghese Kurien, cristiano, si è laureato in fisica in India e poi negli Stati Uniti in ingegneria meccanica: tornato in patria dopo la guerra nel 1949 fonda l'Unione delle cooperative del latte del distretto del Kaira (KDCMPUL, meglio nota come Amul), ingaggiando una vittoriosa battaglia contro il locale caseificio, privato e monopolista, che vessava i piccoli produttori. Il grande successo di questa iniziativa spinge, nel 1965, il governo indiano ad affidare a Kurien la guida dell'Agenzia nazionale per lo sviluppo caseario che dà il via nel 1970 al grande piano Operation Flood: in pochi anni si incrementa la produzione del latte, si finanziano cooperative rurali, si abbassano i prezzi al consumo (scalzando il colosso multinazionale Nestle), diminuisce la povertà. Per il resto della vita Verghese Kurien persevera nel cammino cooperativistico, fondando molte altre agenzie e ricevendo svariati premi nazionali e internazionali.

Per approfondire.

Diventa fan di Unimondo su Facebook

Il testo è riproducibile in parte o in toto da tutti i media italiani citando la fonte e dandone comunicazione a Unimondo.
Se il lettore nota carenze od omissioni può scrivere a [email protected] Le descrizioni dei personaggi qui riportate sono state rese possibili grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento (PAT).
Il tutto è stato raccolto in un opuscolo edito dalla PAT dal titolo "Una persona un giorno".