12 Febbraio

M'illumino di meno

natakarla.splinder.com

Due esperimenti: da una parte, spegnere per pochi minuti tutte le luci di piazze, strade, case, uffici, vetrine e provare, per alcuni istanti, l’emozione di vivere con la sola luna; dall’altra, scollegare per un attimo l’energia elettrica ed accendere la luce tramite maggiori fonti energetiche alternative possibili, quali pannelli solari, dinamo a pedali, mini impianti eolici e altro ancora.

Tutto questo per richiamare l’attenzione dei cittadini sulle dannose conseguenze di un consumo indiscriminato di energia e di risorse, che produce un impatto elevato sull’ambiente. La campagna “M’illumino di meno” si propone come una vera e propria festa dell’energia pulita. Essa punta su due fattori chiave per la riduzione dell’impronta ecologica del quotidiano agire umano: una riduzione degli sprechi (risparmio energetico) unito alla promozione dell’utilizzo di fonti energetiche alternative pulite.

La ricerca tecnologica ha dimostrato come sia possibile produrre energia con il sole, con il vento, con il mare, con il calore del terreno, con le biomasse. A questo si possono aggiungere piccoli semplici gesti dell'ecoabitare: spegnere la luce quando non serve, evitare di tenere la lucina dello stand by degli apparecchi elettronici accesa, sbrinare frequentemente il frigo, abbassare il getto dell’aria condizionata e tante altre azioni ancora.

Cosa fare oggi?

Accadde oggi:

  • 1545: i conquistadores raggiungono le miniere d’argento di Potosì (Bolivia) dove moriranno 8 milioni di Indios.
  • 1809: nascono Charles Darwin, biologo inglese, celebre per la sua teoria sull'evoluzione della specie e Abramo Lincoln, 16° presidente degli USA, celebre per aver posto fine alla schiavitù.
  • 1975: muore Carl Lutz, diplomatico svizzero che operò soprattutto in Ungheria, dove, col suo impegno, sottrasse dai campi di concentramento circa 60.000 uomini, in maggioranza ebrei ungheresi. Fu anche vicepresidente dell'Unicef.
  • 2000: muore Charles Monroe Schulz, indimenticato fumettista americano, famoso per aver creato le strisce dei Peanuts, in cui compaiono i celebri personaggi di Charlie Brown e Snoopy.
  • 2002: ha inizio all'Aia, davanti al tribunale delle Nazioni Unite, il processo a Slobodan Milosevic, accusato di crimini contro l'umanità.

12 Febbraio nel mondo

  • Stati Uniti: festa nazionale, nascita di Abramo Lincoln, 1809
  • Cile: indipendenza dalla Spagna, 1818
  • Myanmar: giorno dell’unione

Samir Amin

Materialismostorico.blogspot.com

Materialismostorico.blogspot.com

Economista egiziano, Samir Amin è una delle voci più originali e precise rispetto alla critica dell’odierno capitalismo finanziario: da una prospettiva marxista, lontana comunque dall’impostazione ortodossa, Amin interpreta l’evoluzione della società occidentale come segnata dal sorgere di monopoli in mano a poche persone o a poche nazioni (monopolio militare, dell’accesso alle risorse naturali, delle comunicazioni, delle leve che guidano l’economia e la finanza). Nato nel 1931 al Cairo, Samir Amin studia economia e sociologia in Francia laureandosi nel 1957 in economia politica: nei decenni successivi lavora presso vari istituti francesi per lo sviluppo sociale, si stabilisce in Mali come consulente governativo e continua a partecipare alla vita intellettuale dell’Egitto da una posizione laica di sinistra. Oggi Amin è un ascoltato commentatore e studioso, presente a molti forum alternativi che avevano previsto la crisi e che cercano soluzioni innovative per risolverla.

Per approfondire.

Diventa fan di Unimondo su Facebook

Il testo è riproducibile in parte o in toto da tutti i media italiani citando la fonte e dandone comunicazione a Unimondo.
Se il lettore nota carenze od omissioni può scrivere a cooperazione@unimondo.org Le descrizioni dei personaggi qui riportate sono state rese possibili grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento (PAT).
Il tutto è stato raccolto in un opuscolo edito dalla PAT dal titolo "Una persona un giorno".