10 Agosto

Giornata internazionale del biodiesel

siciliainternazionale.it

Il biodiesel è un biocombustibile, cioè un combustibile ottenuto da fonti rinnovabili quali oli vegetali e grassi animali, analogo al gasolio derivato dal petrolio. Contrariamente a quanto si crede comunemente, il biodiesel non è un olio vegetale puro e semplice, come ad esempio l'olio di colza, bensì il risultato di un processo chimico (transesterificazione con metanolo) a partire da questi o altri componenti biologici. In qualsiasi motore Diesel può essere utilizzato biodiesel puro (BD100 o B100), anche se più comunemente viene utilizzato gasolio con concentrazioni inferiori di biodiesel. Dal punto di vista ambientale, il biodiesel presenta alcune differenze rispetto al gasolio è meno inquinante: riduce le emissioni di CO2 del 50%, non contiene idrocarburi aromatici, non ha emissioni di diossido di zolfo, riduce l'emissione di polveri sottili fino al 65%. Ci sono, però, anche critiche. Molti economisti ritengono che la produzione agricola di biocarburanti sia causa di povertà e fame nel mondo, in quanto sottrae ai paesi poveri, che basano la loro economia sul settore primario, quantità sostanziose di cibo, necessarie per la sopravvivenza delle classi sociali meno ricche. In ogni caso, il biodiesel si sta diffondendo sempre più, tanto che un numero sempre maggiore di stazioni di servizio sta rendendo il biodiesel disponibile ai consumatori.

Cosa fare oggi?

Non fare il pieno. Vai con i mezzi pubblici

Accadde oggi:

  • 1893: Rudolf Diesel, inventore dell'omonimo motore, fa funzionare il suo primo modello. Per questo motivo il 10 agosto è considerata la giornata internazionale del biodiesel.
  • 1974: muore in Francia Frei Tito, domenicano selvaggiamente torturato, insieme ad altri confratelli, nelle carceri brasiliane, accusato di filtrare con la Sinistra.
  • 1988: il presidente americano Ronald Reagan firma il Civil Liberties Act del 1988, concedendo 20.000 dollari di risarcimento ai Nippo-americani che vennero internati o trasferiti negli USA durante la seconda guerra mondiale.
  • 2006: attentato sventato all'aereoporto Heathrow di Londra. Vengono arrestati 24 estremisti islamici inglesi e il livello di sicurezza nel Regno Unito raggiunge il massimo critico.

 

10 Agosto nel mondo

  • Ecuador: indipendenza dalla Spagna, 1809

 

Adnan Amin

Irena.org

Irena.org

Cittadino kenyota di origine araba, Adnan Amin (1957) è un economista specializzato in problematiche ambientali e energetiche legate allo sviluppo eco compatibile. Dopo aver lavorato presso l’istituto di ricerca dell’università del Sussex in Inghilterra e presso la Banca mondiale, negli anni novanta è stato attivo ai massimi livelli nell’amministrazione delle Nazioni unite, in particolare collaborando con l’United Nations Environment Programme (UNEP). In questi ruoli Amin ha potuto accumulare una grande esperienza in vari paesi del mondo soprattutto nel campo dell’energia, dando il via a progetti di solidarietà internazionale ma anche impegnandosi per una riforma sostanziale della burocrazia dell’ONU, molto farraginosa negli ambiti legati allo sviluppo. Dall’aprile 2011 è direttore generale dell’IRENA, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili: una carica nella quale può mettere a frutto 20 anni di lavoro e di attenzione a una politica ambientale veramente sostenibile.

Per approfondire.

Diventa fan di Unimondo su Facebook

Il testo è riproducibile in parte o in toto da tutti i media italiani citando la fonte e dandone comunicazione a Unimondo.
Se il lettore nota carenze od omissioni può scrivere a [email protected] Le descrizioni dei personaggi qui riportate sono state rese possibili grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento (PAT).
Il tutto è stato raccolto in un opuscolo edito dalla PAT dal titolo "Una persona un giorno".