Il Terzo Settore alla prova dell'Impatto

L’introduzione dello strumento della valutazione è, senza dubbio, una delle innovazioni più interessanti contenute nella Legge Delega di Riforma del Terzo settore. Nei prossimi mesi, le organizzazioni del Terzo Settore dovranno attrezzarsi per rispondere a questa nuova sfida. Social Value Italia - organizzazione che promuove la cultura e la pratica del valore sociale, affiliata a Social Value International - organizza un confronto su questi temi complessi tra ricercatori, organizzazioni del Terzo Settore, decisori pubblici e practitioner con l’obiettivo di comprendere le difficoltà e definire delle soluzioni condivise, affinché la sfida della valutazione possa essere vinta. L'appuntamento è per martedì 26 giugno alla Sala Assemblee di Ubi Banca a Milano (via Fratelli Gabba, 1) alle ore 10.30.

La partecipazione del pubblico sarà dunque fondamentale per porre all'attenzione degli stakeholder osservazioni inerenti l'attività della valutazione, affinché tutti possano contribuire al dibattito per giungere a risultati concreti. Informazioni: segreteria@socialvalueitalia.it

Programma:

Saluti
Guido Cisternino, Responsabile Terzo Settore e Economia Civile UBI Banca, Consigliere Social Value Italia
Introduce
Davide Dal Maso, Presidente Social Value Italia, Avanzi
La valutazione dell’impatto: trends e scenari
Stefano Zamagni, Università di Bologna
Il punto di vista del policy maker
Alessandro Lombardi, Direttore Generale del Terzo Settore e della Responsabilità Sociale delle Imprese presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Intervistato da: Federico Mento, Segretario Generale di Social Value Italia, Human Foundation

Tavola rotonda – La sfida della valutazione per il Terzo Settore
Piermario Barzaghi, Partner KPMG Advisory, Consigliere Social Value Italia
Alessandro Bertani, Vicepresidente Emergency
Mario Calderini, Tiresia Polimi
Stefano Granata, Presidente Gruppo Cooperativo CGM
Eleonora Vanni, Presidente Legacoopsociali
Modera: Stefano Arduini, Direttore responsabile Vita non profit