L'11 settembre, in marcia contro l'Aids

Stampa

ActionAid International

L'11 settembre ActionAid International invita a marciare per sostenere il raggiungimento del sesto Obiettivo del Millennio per lo Sviluppo sancito dall'ONU: fermare l'AIDS entro il 2015. Le persone sieropositive nel mondo sono 39 milioni, l'80% vive nei paesi in via di sviluppo. Nell'Africa Sub-Sahariana ogni giorno si ammalano 9.500 persone, con conseguenze disastrose. In Zambia l'aspettativa di vita media è di 34 anni: senza l'AIDS sarebbe di 49 anni.

In Botswana, la malattia ha causato la morte di una grande percentuale della classe lavorativa: diversamente il reddito procapite sarebbe del 16% più alto di quello attuale. L'11 settembre si celebra anche la seconda giornata mondiale di mobilitazione della società civile contro la povertà, un nuovo White-Band Day (la prima si è svolta il 1 luglio scorso). ActionAid International, parte della Coalizione Italiana Contro la Povertà, contribuirà a creare una grande fascia bianca, simbolo della coalizione, composta da tutti i partecipanti alla Marcia a cui sarà chiesto di indossare una maglietta bianca portando i messaggi della campagna NO poverty NO Aids.

L'obiettivo della campagna è quello di moltiplicare e monitorare l'allocazione delle risorse destinate alla lotta all'epidemia, assicurare il diritto di accesso ai farmaci e all'assistenza socio-sanitaria alle persone più povere e vulnerabili, in particolare alle donne e ai bambini e favorire la partecipazione della società civile, soprattutto delle persone sieropositive, ai processi decisionali che riguardano l'assistenza e la terapia. L'obiettivo di ActionAid International è ambizioso, ma la strada per perseguirlo è fatta di azioni concrete: dalla cancellazione del debito all'aumento degli aiuti destinati allo sviluppo e dei versamenti al Fondo Globale per la Lotta all'HIV/AIDS, la Tubercolosi e la Malaria.

L'appuntamento con ActionAid International è a Ponte San Giovanni, sotto il cavalcavia della E45, dove ci incontreremo per unirci insieme alla Marcia.

Fonte: Action Aid International
Approfondimento: No Poverty No Aids

Ultime su questo tema

Decalogo contro la paura

24 Febbraio 2020
Il poeta, scrittore e documentarista Franco Armino propone un decalogo per non soccombere all'ansia da Coronavirus. Il virus della globalizzazione è una lezione di umiltà per tutti, se il mondo vor...

Disabilità in Ecuador: un cammino disseminato di ostacoli

22 Febbraio 2020
Nonostante le iniziative realizzate, la situazione dei disabili, soprattutto intellettivi, rimane profondamente disagiata e vittima di una politica viziosa. (Marco Grisenti)

Inquinamento e salute

19 Febbraio 2020
Gli agenti più inquinanti, le categorie a rischio, le patologie conseguenti. Intervista con il prof. Alessandro Miani, docente di Prevenzione Ambientale all’Università di Milano e presidente della...

Droga: Sirisena imitava Duterte?

18 Febbraio 2020
La Corte suprema dello Sri Lanka ha deciso di sospendere per la seconda volta l’applicazione della sentenza di morte per i trafficanti di droga. È incostituzionale. (Alessandro Graziadei)

In Italia non è emergenza fentanyl: “Più pericolosi pain killer e benzodiazepine”

14 Febbraio 2020
Fabio Lugoboni, responsabile del dipartimento di Medicina delle Dipendenze dell’azienda ospedaliera universitaria di Verona, smentisce l’allarme fentanyl: “Sta crescendo invece la dipendenza da ben...

Video

Health Heroes - Flash mob