La democrazia trasparente su web

Stampa

Foto: Openpolis.it

Esistono e sono accessibili siti come Openpolis che permettono ai cittadini di controllare direttamente i conti del proprio comune così come di chiedere dell’attività degli amministratori e dei parlamentari. Uno strumento per la partecipazioneSiamo nel tempo della post-verità investiti da un flusso continuo di affermazioni la cui fondatezza non è sempre garantita. Nel dibattito pubblico opinioni contrastanti, senza un riferimento oggettivo, creano un indubbio disorientamento e lasciano campo aperto a partigianerie che raramente vengono smentite oltre a incattivire il clima sociale. Tuttavia se da un lato sono aumentate le opportunità di manipolazione mediatica, soprattutto attraverso le rete, la stessa rete combinata con i big data offre inedite possibilità informative ai cittadini con grandi opportunità di esercitare nuove forme di cittadinanza attiva.

I grandi fornitori di dati e informazioni come il nostro istituto centrale di statistica ISTAT hanno fatto un grande sforzo per rendere la fruizione facilitata anche per i non addetti ai lavori. Ma la vera novità è l’apparizione anche nel nostro Paese di siti specializzati per fornire informazioni ai cittadini sull’attività politica. Un attore particolarmente efficace in questo campo é l’associazione Openpolis, una realtà sostenuta con donazioni di cittadini. Openpolis lavora su più direzioni. Il primo riguarda i conti dei comuni. Sfruttando il grande lavoro di armonizzazione contabile e di trasparenza dei dati iniziato qualche anno fa nella pubblica amministrazione italiana, offre sistemi online per interrogare i conti del proprio comune (ultimi 10 anni), sia in prospettiva storica sia con possibilità di confronto con altri comuni evidenziando chiaramente le responsabilità politiche delle scelte di bilancio.

Un altro fronte di grande successo é un sistema di monitoraggio dell’attività dei parlamentari. Classifiche e statistiche sulle presenze, temi affrontati, posizione nelle votazioni, cambi di casacca, sono solo alcune delle informazioni fornite dal sito. Infine un blog  dove vengono fornite analisi specifiche sia su governo (es. numero di fiducie) e parlamento italiano sia del parlamento europeo (es. attività dei lobbisti)

Tutti i dati sono rigorosamente ufficiali rendendo verificabili metodi di calcolo e fonti, creando così una base di oggettività difficilmente confutabile. Se vogliamo conoscere l’attività di chi abbiamo eletto possiamo farlo direttamente dai nostri tablet accostando queste informazioni con quelle fornite dai media o dai diretti interessati. Questo aumenta il controllo democratico e crea occasioni di dialogo con le persone che incontriamo su argomentazioni fondate. Un bel passo avanti verso nuove forme di partecipazione democratica liberata dalle bufale.

Giampietro Parolin da Cittanuova.it

Ultime su questo tema

#laRAIchevorrei: innovazione, sostenibilità e crisi dimenticate

21 Giugno 2018
Tra le polemiche che ruotano intorno al Governo Lega-M5s si affacciano anche quelle legate alle nomine in seno alla RAI. (Anna Toro)

Dobbiamo liberarci di questa comunicazione politica di cui siamo tutti prigionieri

01 Giugno 2018
Per Bruno Mastroianni, docente di Reti e social media e di Comunicazione politica e globalizzazione all’Università Uninettuno, «Aver ceduto ormai da anni ad affrontare ogni questione come in un con...

Intelligenza artificiale, persone autentiche

28 Maggio 2018
Come la tecnologia modifica la società, o viceversa. (Anna Molinari)

Abbiamo bisogno di ascoltare

02 Maggio 2018
E se di fronte alle storie di violenza nella scuola prima di tutto ci fermassimo e trovassimo il modo e il tempo di ascoltare e parlare con i ragazzi e con le ragazze delle scuole superiori e delle...

Pergine Spettacolo Aperto: l'edizione 2018

05 Aprile 2018
Intervista alla direttrice di Pergine Spettacolo Aperto: ecco le novità dell'appuntamento estivo per la 42° edizione. (Novella Benedetti)

Video

Borderless Communication: An African Innovation