Other News – Voices Against the Tide

Oggi, 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria

Oggi, 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria Ieri ho avuto modo di visitare il Memoriale della Shoah di Milano, alla cui entrata sorge una gigantesca lapide con incisa una parola che non dobbiamo mai dimenticare: I N D I F F E R E N Z A. Da questo luogo, durante la II Guerra Mondiale, partirono 20 convogli diretti ai campi di raccolta in Italia e a quelli di sterminio in Germania e... (continua)


Caruso

Ho studiato a Bologna, erano gli anni ’90 dello scorso secolo. Ho imparato ad amare quella città anche andando di tanto in tanto allo stadio. Prima da curioso, poi da modesto tifoso. Mi aveva conquistato quello stadio piccolo, dove vecchi partigiani e nuovi studenti condividevano la curva. Mi aveva conquistato l’allegria di arrivare allo stadio Renato Dall’Ara a piedi, camminando dietro Lucio D... (continua)


L’ultimo treno

La cosa peggiore è il treno. Treno che passa, ad intervalli regolari e decisamente ravvicinati, appena fuori dalla finestra, e quando passa si fa sentire, a ricordare di continuo che le occasioni esistono, ma che non possono essere colte da tutti, o forse non più. È la notte dell’ultimo dell’anno anche all’Albergo Cittadino per i senza fissa dimora di viale San Lazzaro, a Vicenza.Quando ascolti... (continua)


Ponti che uniscono

Una notte da un confine all’altro. Dal Laos al Myanmar attraversando la Thailandia da est a ovest. Dal “ponte dell’amicizia Thai-Lao” – inaugurato nel 2004 è il primo costruito sul tratto indocinese del Mekong ­– che connette la Monarchia thailandese con la Repubblica Popolare Democratica del Laos a est, a quello “dell’amicizia Thai-Burma” che la connette con la Repubblica dell’Unione della Bir... (continua)


Sud Sudan, guerra e speranza (che non muore)

Un abbraccio di pace e Buon Natale!La situazione nel Paese resta molto critica: un conflitto di potere tra il presidente Salva Kiir di etnia Dinka e il suo ex (che ha dismesso alcuni mesi fa) Riak Machar di etnia Nuer rischia di trasformarsi in un conflitto etnico. Si parla di un fallito colpo di stato tentato da sostenitori di Machar la scorsa domenica. Nello scontro sembra siano morti più di... (continua)


Quale albero di Natale a Ouagadougou?

In Italia, ad essere addobbato per il Natale è solitamente un peccio o abete rosso, mentre nell’Europa centrale e settentrionale si usa l’abete (o altre conifere sempreverdi). Seguendo la categoria climatica, a Ouaga, capitale del Burkina, potremmo pensare di trovare un’acacia, un neem o un karité. E invece, a grande sorpresa, lungo i marciapiedi delle strade principali crescono varie specie di... (continua)


Natale di guerra in Sud Sudan

Non sono in Sud Sudan, sono qui, nel mondo di Twitter, che può essere un modo per captare le notizie prima che lo diventino per i nostri media abituati a parlare di certe vicende solo quando ci va di mezzo qualcuno di “noi”. Forse per questo le bande che stanno creando panico e distruzione in Sud Sudan hanno sparato ad un aereo americano che stava evacuando gli “internazionali”. Purtroppo le no... (continua)


Natale a Ravina, un posto qualunque del mondo

Guardo frastornata le luci impazzite sulle pareti ripide dei grandi magazzini, quegli assurdi ridicoli pupazzi dallo sguardo ammiccante, vestiti di panno rosso, che si arrampicano su scale malferme, sacco in spalla, impazziti a rincorrere regali, esaudire desideri.Sempre meno coraggio per opporsi a oggetti inutili da ammucchiare negli armadi, dolci confezionati con la scadenza in offerta, pensi... (continua)


Un Natale più sobrio?

In Italia i problemi reali di questo Natale investono i nonni che non sanno più se riusciranno a mantenere, a proprie spese, figli e nipoti. Per molti sarà un Natale più sobrio; nulla a che vedere con la sobrietà felice ma con molto con quella coatta. Non scelta. Alcuni sfogano la propria rabbia in strada con il neonato movimento di protesta. Verso cosa non è dato sapere. Altri si rintanano nel... (continua)


Auguri e 100 di questi giorni

Dal Nicaragua vi faccio i miei piu sinceri complimenti e felicitazioni per questo importante traguardo. Ho conosciuto da poco il progetto Unimondo, ma sento giá una forte sintonia. La rilevanza sociale dei contenuti che promuove, la forma sobria con la quale si affrontano questioni delicate e talvolta scomode e le sue potenzialitá rappresentano delle qualitá importanti e una base solida sulla... (continua)

Giugno 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30