Notizie

Archivio Notizie

Un milione di profughi di guerra. Ma dove?

Stampa

In Italia il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legislativo che recepisce la direttiva 2001/55/CE e mette l'Italia alla pari con gli altri stati membri dentro una strategia concordata che contempla misure necessarie in caso di afflusso massiccio di sfollati. Ma quale impatto migratorio avrà la guerra sull'Europa? Secondo il bollettino del programma "MigraCtion Europa" edito dal CeSPI, la pianificazione dell'Alto Commissariato per i Rifugiati si è basata finora su un target indicativo di 600.000 persone. Ma lo stoccaggio di cibo alle frontiere, avviato dal Programma alimentare mondiale (PAM), riguarda un numero ben più elevato di persone. A metà febbraio il vertice interagenzie delle Nazioni Unite faceva previsioni di 1,5-2 milioni di profughi, la maggioranza dei quali si riverserebbe sull'Iran, la Giordania e la Turchia. Come reagiranno i paesi confinanti? Soprattutto la Turchia, con la decisione di "invasione tecnica" nell'Iraq del nord per allestire strutture di accoglienza per gli sfollati, viola sostanzialmente il divieto di refoulement enunciato dall'articolo 33 della Convenzione di Ginevra. Il Comitato parlamentare Schengen-Europol-Immigrazione ha previsto che in Europa potrebbero giugere 1.200.000 profughi iracheni.

Ultime notizie

Nucleare: c’è chi apre e c’è chi chiude?

20 Settembre 2014
Mentre in Giappone riapre la centrale nucleare di Kagoshima, la prima dopo il disastro di Fukushima, in USA si vorrebbe chiudere la Diablo Canyon. (Alessandro Graziadei)

Cento milioni di euro al giorno in armi

20 Settembre 2014
Il 21 settembre, a Firenze “Facciamo insieme un passo di pace”. E poi il 19 ottobre alla Perugia-Assisi. Noi non attendiamo più nulla dall’alto. La speranza nasce dal basso. (padre Alex Zan...

Sempre e solo menzogne perché tu glielo permetti

19 Settembre 2014
Come pensavano di farla franca sostenendo che in Iraq ce n’erano grandi quantità di armi chimiche, biologiche e perfino nucleari? Perché pensano di poter farla franca? Perché tu glielo pe...

Così ti disegno la sostenibilità

19 Settembre 2014
Matite che contengono semi, quaderni etici e molto altro: per una scuola all’insegna della consapevolezza. (Anna Molinari)

New York: dentro le multinazionali, fuori (e in marcia) la società civile

18 Settembre 2014
Il World Social Forum Climate lancia un appello: “le multinazionali non mettano le mani sul clima” e annuncia la più grande marcia della storia in difesa dell'ambiente. (Alessandro Graziade...