Notizie

Archivio Notizie

Un milione di profughi di guerra. Ma dove?

Stampa

In Italia il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legislativo che recepisce la direttiva 2001/55/CE e mette l'Italia alla pari con gli altri stati membri dentro una strategia concordata che contempla misure necessarie in caso di afflusso massiccio di sfollati. Ma quale impatto migratorio avrà la guerra sull'Europa? Secondo il bollettino del programma "MigraCtion Europa" edito dal CeSPI, la pianificazione dell'Alto Commissariato per i Rifugiati si è basata finora su un target indicativo di 600.000 persone. Ma lo stoccaggio di cibo alle frontiere, avviato dal Programma alimentare mondiale (PAM), riguarda un numero ben più elevato di persone. A metà febbraio il vertice interagenzie delle Nazioni Unite faceva previsioni di 1,5-2 milioni di profughi, la maggioranza dei quali si riverserebbe sull'Iran, la Giordania e la Turchia. Come reagiranno i paesi confinanti? Soprattutto la Turchia, con la decisione di "invasione tecnica" nell'Iraq del nord per allestire strutture di accoglienza per gli sfollati, viola sostanzialmente il divieto di refoulement enunciato dall'articolo 33 della Convenzione di Ginevra. Il Comitato parlamentare Schengen-Europol-Immigrazione ha previsto che in Europa potrebbero giugere 1.200.000 profughi iracheni.

Ultime notizie

Led, smartphone e verdura. Il futuro che (non) ci aspetta

26 Luglio 2014
Idee innovative e rivoluzionarie per supplire alle carenze alimentari, conoscitive e occupazionali delle nostre società. (Anna Molinari)

La farsa del burqa alla sessione inaugurale del Parlamento Europeo

25 Luglio 2014
Ennesima farsa del neo-eurodeputato leghista Buonanno nella sessione inaugurale del Parlamento Europeo: si è presentato con un burqa per protestare contro un’UE che permette una colonizzazione isla...

Amnesty: l’UE resta in silenzio mentre in centinaia muoiono al largo delle sue coste

24 Luglio 2014
Da Lampedusa, dove sta svolgendo il suo quarto campo sui diritti umani, Amnesty International ha espresso oggi grave preoccupazione per l’alto numero di persone che hanno perso la vita in mare...

Legge sulla cooperazione internazionale. Più si che no

24 Luglio 2014
La Camera ha approvato una legge attesa da mesi se non da anni. Luci ed ombre su un provvedimento importante per il nostro futuro. (Fabio Pipinato)

Vocabolario no global

23 Luglio 2014
Aderire al mondo globalizzato oggi pare non poter più essere una scelta: semplificando molto continuiamo a ripetere che tutti ne facciamo parte e dobbiamo quindi prenderne atto e agire di conseguen...