Pace in bici 2017

I Beati costruttori di Pace organizzano “Pace in Bici” dal 6 al 9 agosto partendo da Padova ci sembra doveroso, assieme al Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova non solo fare memoria, ma rendere onore al Prof Antonio Papisca, che ha sempre lavorato perché la pace trovasse nell’ONU l’istituzione più naturale, più vicina e più alta per tutte le comunità umane, Stati compresi. L’assemblea ONU il 19/12/ 2016 ha approvato la Dichiarazione al Diritto alla Pace che dà ulteriore forza alla concretezza ed effettività al Trattato sul divieto delle armi nucleari. Vogliamo valorizzare anche l’iniziativa che coinvolge tutti i comuni del Miranese.

Domenica 6 agosto :

ore 8.15        cortile del Municipio di Padova memoria di Hiroshima
ore 9 – 11     in una delle sale del Municipio (da definire) ricordo di Antonio Papisca, presentazione del Trattato sul divieto delle armi nucleari.

Ore 11.30     Eucaristia per chi vuole alla parrocchia della Madonna Incoronata

Ore 13         pranzo presso la sede dei “Beati”

Ore 15         partenza per Noale

Ore 17       saluto alla comunità del miranese e partecipazione alle attività promosse dal coordinamento dei Comitati con cena, teatro.
Si dorme a Noale

Lunedì 7 agosto: 

ore 10        incontro con il sindaco di Vedelago

ore 11        incontro con il sindaco di Istrana. Sosta pranzo

ore 16        partenza per Morgano, dove è prevista la cena

ore 21        incontro su Trattato e nuovo futuro partendo dai marginali.
                  pernottamento ospiti di don Mario Vanin.

Martedì 8 agosto:

Partenza per Gaiarine dove don Pietro Silvestrini offrirà alla carovana dei ciclisti il pranzo

Partenza per Vallenoncello, ospiti di don Giacomo Tolot, Lucina Pase e tutto il gruppo organizzativo di Pace in bici del pordenonese.

Mercoledì 9 agosto: 
Vallenoncello – Aviano.  Dalle ore 10, Memoria di Nagasaki, davanti alla Base USAF. Sempre il 9 agosto ore 20 -22 ai Giardini Arsenale - Verona "Lanterne sull’Adige 2017" per Hiroshima e Nagasaki day, per un mondo libero dal nucleare.

Informazioni: 0498070522, beati@beati.org