Notizie

Archivio Notizie

Elezioni in Serbia, verso l'Europa con fatica

Stampa

Elezioni in Serbia

La Serbia ha fallito l'elezione del presidente nel secondo turno delle elezioni, con un'affluenza alle urne del 45,50%. Il quorum necessario per l'elezione del presidente della repubblica doveva essere di almeno il 50% più uno. Le motivazioni addotte per giustificare la scarsa affluenza alle urne vanno dall'incessante pioggia al disinteresse dei cittadini, senza dimenticare l'invito al boicottaggio espresso da alcuni partiti, tra cui i Radicali di Seselj. Già dalla prossima settimana dovrebbero essere indette le nuove elezioni ed iniziare in questo modo una nuova campagna elettorale. L'avvicinamento della Serbia all'Europa potrebbe essere accelerato portando il locale tratto del Corridoio paneuropeo n. 10 ai livelli di qualità che sono la norma per gli altri sistemi di trasporto europei. Ma che interessi e quali prospettive di sviluppo ci sono sotto il Corridoio n.10? Il Corridoio 10 non è solo un corridoio multimodale stradale-ferroviario, bensì un'arteria su cui costruire, oltre alle autostrade e ferrovie, anche oleodotti, reti di cavi a fibre ottiche, decine di motel e stazioni di servizio, nonchè quattro parchi tecnologici. Intanto l'Osservatorio sui Balcani propone, in vista del prossimo Forum Sociale Europeo, l'iniziativa Adotta un attivista, per permettere a numerosi rappresentanti della società civile dei Balcani di venire in Italia per il Social Forum Europeo dal 7 al 10 novembre prossimi.
Pubblicato il: 14.10.2002 " Fonte: » Osservatorio sui Balcani, Notizie Est;
" Approfondimento: » Elezioni in Bosnia: nessuna sorpresa;

Ultime notizie

Ospedali psichiatrici giudiziari: è cominciata la rivoluzione, anzi no…

28 Luglio 2015
Il 31 marzo 2015 l’Italia ha ufficialmente detto basta agli OPG, sostituiti con strutture completamente differenti pensate per garantire ambienti di vita più umani e dignitosi. (Fabio Pizzi)

India: sviluppo irrespirabile?

27 Luglio 2015
L’India ha portato il suo consumo di energia ad un picco storico diventando il paese in via di sviluppo più inquinante al mondo. (Alessandro Graziadei)

Quei ragazzi curdi così vicini a noi

26 Luglio 2015
Selfie, social network, solidarietà e impegno politico. I giovani di Suruc cercavano solo una vita normale. (Francesca Paci)

#Laterradeifuochibrucia e il #Governochefa?

25 Luglio 2015
Nei paesi del napoletano e del casertano si sta ancora barricati in casa, con le finestre chiuse: la terra brucia, l’aria puzza e la gente si ammala. (Alessandro Graziadei)

Pechino e la guerra all’inquinamento: chiuse o trasferite 185 aziende della metropoli

24 Luglio 2015
Pechino chiuse o trasferite 185 aziende della metropoli. L’obiettivo è arrivare al trasferimento di almeno 300 realtà inquinanti entro la fine dell’anno. Tuttavia il 75% delle grandi città del Paes...