Banca Etica: «Per un'economia reale e solidale»

Stampa

E' pronto il progetto di bilancio del 2017 di Banca Etica: il consiglio di amministrazione lo ha approvato e sarà sottoposto all’assemblea generale dei soci che si riuniranno il 12 maggio a Lamezia Terme e Granada (Spagna) e che potranno, in alternativa, votare online.

«I numeri ancora una volta premiano l'entusiasmo con cui collaboratori, soci, socie e clienti coltivano il nostro progetto di finanza etica - spiegano dall'istituto di credito - l’anno si è chiuso con un utile netto di 2,3 milioni di euro. Un dato, frutto del percorso di crescita e sviluppo degli ultimi anni, che risente (rispetto al 2016 quando l’utile era stato di 4 milioni e 318 mila euro) di alcune poste straordinarie di costo e di una politica prudenziale di accantonamenti che tiene conto delle nuove regolamentazioni europee in materia di credito».

«Continua a crescere a ritmi sostenuti il credito erogato a favore dell’economia reale e solidale italiana. Gli impieghi accordati a fine 2017 ammontano infatti a 1 miliardo e 115 milioni di euro, segnando un +14,7% sul 2016, da confrontare con il +2,2% registrato dal settore bancario nel suo insieme (fonte: ABI Monthly Outlook). Negli ultimi 5 anni (2012-2017) gli impieghi erogati da Banca Etica sono cresciuti complessivamente di quasi il 35%».

«Anche la raccolta diretta di risparmio ha segnato nel 2017 un +12% portandosi a quota 1 miliardo e 372 milioni di euro. La raccolta indiretta tramite i fondi di investimento sostenibile e responsabile di Etica sgr ha raggiunto i 573 milioni di euro. Il capitale sociale è arrivato a 65,3 milioni di euro. L’indice di patrimonializzazione di Banca Etica (CET 1)  è del 12,15% (la media del sistema bancario è del 12,5%). Il tasso di sofferenze nette si riduce rispetto allo scorso anno e arriva allo 0,89%, contro  una media del sistema bancario italiano che - seppure in calo - è al 3,74%».

«Il bilancio consolidato con la controllata Etica sgr (di cui Banca Etica detiene il 51,47%) registra un utile per il 2017 di 3 milioni e 19 mila euro - proseguono da Banca Etica - La finanza etica e sostenibile sta crescendo in tutta Europa e Banca Etica lo fa con ritmi superiori alla media dei partner internazionali. Continuiamo a lavorare perché gli ideali della finanza etica siano sempre più ascoltati e contaminino il mondo finanziario tradizionale».

Da IlCambiamento.it

Ultime notizie

Mattoncino su mattoncino viene su la sostenibilità

24 Aprile 2018
Giochi ecocompatibili: la sfida di LEGO. (Anna Molinari)

Italiani: una comunità sostenibile?

23 Aprile 2018
Per il quarto anno consecutivo l’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile ha indagato il rapporto della popolazione italiana con la sostenibilità. (Alessandro Graziadei)

Migranti, “disobbedienza legittima” di Open Arms: in crisi le accuse alle ong

22 Aprile 2018
Nel provvedimento di dissequestro della nave dell’ong spagnola Proactiva si riconosce che la Libia non è un posto sicuro. (Eleonora Camilli)

Perché occuparsi di beni comuni?

21 Aprile 2018
Nelle città italiane il numero delle persone che intendono prendersi cura di spazi o utilità di interesse generale è in costante aumento. (Fulvio Cortese)

Calcio: ecco come la FIGC ha sdoganato l’Arabia Saudita

20 Aprile 2018
Chi ha deciso l'amichevole degli azzurri con l'Arabia Saudita? Non certo il commissario provvisorio della FIGC. I principali players sono stati... (Giorgio Beretta