#DivestItaly

Stampa

Sulla scia della crescente espansione del movimento Divestment a livello internazionale anche in Italia è stata lanciata una campagna #DivestItaly incentrata sulla questione del disinvestimento dall’industria delle fonti fossili. Crediamo infatti che sia necessario diffondere una maggiore consapevolezza sul legame tra finanza e cambiamenti climatici, e riteniamo che il momento sia propizio perché anche nel nostro paese soggetti pubblici e privati intraprendano azioni concrete di disinvestimento, contribuendo così a costruire un futuro a bassa intensità di emissioni di carbonio.

Target

Un primo gruppo di soggetti che riteniamo possa condividere l’esigenza di disinvestire dalle fonti fossili di energia è stato individuato negli istituti religiosi. In seguito al forte messaggio per la giustizia sociale ed ambientale lanciato da Papa Francesco con l’Enciclica “Laudato sì’”, è infatti viva all’interno del mondo cattolico e religioso in generale la riflessione rispetto alle conseguenze etiche e sociali dell’utilizzo dei combustibili fossili: vogliamo quindi rivolgerci a quei soggetti interessati a fare propria tale riflessione e prendere impegni concreti di ritiro dei propri investimenti da fondi, azioni o obbligazioni legati all’industria delle fossili. In quest’ottica, la campagna ha già raccolto le prime importanti adesioni da parte dei Missionari Comboniani e della FOCSIV. Per raggiungere tale scopo intendiamo porci come interlocutori dei soggetti interessati in uno spirito di cooperazione e non di accusa o di scontro, poiché riteniamo che solo la collaborazione possa rivelarsi una strategia vincente per il raggiungimento di un obiettivo comune: quello di un mondo più equo e vivibile.

La campagna #DivestItaly è stata inizialmente ideata e promossa da alcune realtà appartenenti al coordinamento Power Shift Italia. Oggi la coalizione che sostiene e porta avanti la campagna vede la partecipazione di un gruppo più ampio di organizzazioni appartenenti al mondo dell’ambientalismo, della finanza etica e della cooperazione allo sviluppo, coinvolgendo sia associazioni laiche che di stampo cattolico.
La campagna è aperta senza distinzioni a tutti i soggetti che ne condividano obiettivi, spirito e modalità e vogliano apportare il loro contributo!

Informazioni: info@divestitaly.org

Ultime notizie

Prima di tutto, la pace!

24 Gennaio 2017
Appello della Tavola della pace: Prima di tutto, la pace! Mettiamo la pace al primo posto!

Fermare i massacri a Beni in RD del Congo

07 Giugno 2016
Presentato l'appello per portare avanti un'azione immediata e Fermare i massacri a Beni in RD del Congo...

Minerali clandestini

28 Ottobre 2014
Firma la petizione Minerali clandestini per la tracciabilità dei minerali

Un'altra difesa è possibile

02 Ottobre 2014
Attiviamoci per "Un'altra difesa è possibile" per istituire anche in Italia la "difesa civile non armata e nonvi...

Taglia le ali alle armi!

16 Ottobre 2011
Campagna Stop agli F35 per fermare l'acquisto di 131 cacciabombardieri.