Aifo: è morta l'attivista sociale Farhat Rahman

Stampa

da aifo.it

Domenica 1 maggio 2005 è venuta a mancare Farhat Rahman, Referente AIFO del Progetto di Sviluppo Comunitario e Riabilitazione su Base Comunitaria di Peshawar, in Pakistan. Farhat è stata un punto di riferimento in tutto il Pakistan come operatrice di autentico cambiamento sociale, promotrice dello sviluppo sanitario, dell' integrazione sociale e lavorativa delle persone disabili, dell' emancipazione femminile, della tutela della salute e dell'integrazione sociale delle donne che vivono nelle aree rurali.

Farhat Rahman era nata a Peshawar il 10 settembre 1959. Da sempre impegnata come attivista sociale, ha ricevuto la medaglia d'oro in Fisioterapia dall' Università di Karachi nel 1982. Ha lavorato per 22 anni nei programmi di riabilitazione su base comunitaria (CBR) per le persone con disabilità. Ha guidato un Centro di Risorse Nazionale a Peshawar come Master Trainer e Direttore dei Programmi su base comunitaria. Ha fatto nascere una Rete Nazionale per la Disabilità in partnership con 54 Organizzazioni Non Governative, attraverso le quali ha assistito la creazione e la conduzione di 71 centri di riabilitazione su base comunitaria in tutta la nazione, con 15 altri centri in fase di avvio.

Ha collaborato alla realizzazione di 51 seminari di formazione sulla sanità di base e sulla prevenzione delle disabilità per donne delle aree rurali nelle città periferiche della Provincia della Frontiera del Nord-Ovest (NWFP) e del Punjab, formando in tal modo 45.000 donne di aree rurali in questi due ambiti. E' autrice di numerose pubblicazioni sulla disabilità e sulla salute. Ha fondato gruppi di donne con disabilità, denominati gruppi Power (Promotion of Women Empowerment and Rehabilitation), in 11 città del Pakistan, conducendo così a un cambiamento sociale, alla creazione di consapevolezza e allo sviluppo del territorio.

Come Responsabile del Progetto AIFO di riabilitazione su base comunitaria in Pakistan e Direttrice dell' RCPD (Rehabilitation Center for Phisically Disabled), ha offerto un servizio di cui continuano a beneficiare direttamente 50.000 persone disabili del Pakistan.
In virtù di tali meriti, ha conseguito importanti riconoscimenti, fra cui in particolare la Medaglia d'oro "Fatimah Jinna", uno dei più importanti premi nazionali al valore civile del Pakistan.

Ultime su questo tema

Simona Atzori: quando danza la felicità

22 Novembre 2012
A conclusione del convegno “InternazionAbilità” che, forse per la prima volta in Italia, metteva a confronto i progetti sulla disabilità messi in campo nel nord e nel sud del mondo, grazie alla sen...

Astronauta o fisioterapista?

06 Luglio 2012
L'Italia esulta per Samantha Cristoforetti, capitano dell'aeronautica e prima astronauta italiana. Non esulta per Maria Regina Mainetti fisioterapista e cooperante in Nigeria. Entrambi al top nelle...

Lebbra: Giornata mondiale in nome della dignità e bellezza di ogni persona

01 Febbraio 2010
Si è celebrata ieri la 57a 'Giornata mondiale dei malati di lebbra'. Promossa in Italia dall'Aifo con numerosi eventi, la giornata ha voluto richiamare l'attenzione sulla dignità e bellezza di ogni...

In Marcia: disabili alla testa per arrivare all'Onu

07 Settembre 2005
La Marcia Perugia Assisi quest'anno avrà alla testa del fiume di persone una delegazione di "diversamente abili". Nel mondo le persone con disabilità sono circa 600milioni e l'82% di esse...

Video

Aifo: Progetti di RBC in Mongolia