Servizio civile universale, crescono i progetti: oltre 6 mila nel 2017

Stampa

Foto: Skuola.net

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale ha pubblicato un Report sulle principali attività svolte nel 2017 inerenti il servizio civile universale, evidenziando in particolare "le prime misure di attuazione della Riforma, quanto realizzato in termini di avvisi per nuovi progetti, di bandi di selezione, di avvio in servizio dei volontari, di novità e sperimentazioni, di controlli e verifiche".

Nello specifico dell’attuazione della riforma del servizio civile universale, sono elencati tutti gli atti fin qui realizzati dal Dipartimento, a partire dall’emanazione della nuova Circolare “Iscrizione all’Albo degli enti di Servizio civile universale - norme e requisiti” e della nuova “Carta etica del Servizio civile universale”. Positivi per il Dipartimento gli ultimi dati relativi ai progetti presentati dagli enti: 6.049 (dei quali 5.918 in Italia - e di questi 163 a carattere sperimentale - e 131 all’estero) a fronte dei 5.436 progetti complessivi dell’anno 2016, con un incremento superiore all’11%.

Inoltre il Report segnala come lo scorso anno siano stati finanziati “tutti i progetti giudicati ammissibili”, siano state “oltre 100.000 le candidature presentate per il solo bando ordinario di selezione volontari del 24 maggio 2017, a testimoniare l’interesse dei ragazzi per quest’esperienza” e come siano “oltre 43.000 volontari avviati in servizio nel 2017, per bandi pubblicati nello stesso anno o in quello precedente”. “Dietro questo risultato – spiega il Dipartimento - c’è una complessa attività organizzativa e gestionale, di aspetti tecnici, amministrativi e finanziari che riguarda ciascuno dei volontari in servizio e che costituisce una mole di lavoro davvero significativa. Quasi 50.000 il totale dei volontari avviati in servizio considerando anche le partenze del 10 gennaio 2018; di questi oltre 39.000 sono giovani selezionati grazie al bando ordinario del 24 maggio 2017; a poco più di 7 mesi dalla pubblicazione del bando ordinario 2017, circa l’83% dei volontari selezionati sta già operando”.

“Sono davvero soddisfatto di quanto è stato realizzato nel 2017 – ha dichiarato il Capo del Dipartimento, Calogero Mauceri - I risultati raggiunti sono, innanzitutto, il frutto dell’impegno e della passione del personale del Dipartimento, cui va il mio ringraziamento e il riconoscimento per l’insostituibile lavoro svolto. Ma questi risultati sono anche l’effetto positivo del clima sereno e costruttivo instaurato con le altre amministrazioni centrali, con le Regioni, con gli enti locali e con le loro rappresentanze, con la Consulta nazionale del servizio civile, preziosa compagna di strada in questo anno di cambiamenti, con i singoli enti con cui ci si è rapportati. Così come tanto si deve alla perfetta intesa con le Autorità politiche di riferimento, che hanno costantemente indirizzato, stimolato e sostenuto l’azione tecnica e amministrativa del Dipartimento. Nel rapporto troverete date e numeri dietro i quali facilmente si riconosce il peso decisivo delle relazioni virtuose e del leale confronto tra i tanti soggetti che operano quotidianamente per il nostro Servizio Civile”. 

Da: Redattoresociale.it

Ultime su questo tema

Salute mentale: catene che persistono, vicine e lontane da noi

26 Maggio 2018
In Africa la salute mentale è stata storicamente trascurata dalle agende politiche. (Anna Toro)

Il potere della musica tra le macerie

24 Maggio 2018
In Siria la speranza vive anche grazie a un piccolo gesto di un giovane pianista. (Michele Focaroli)

Gaza e il perdono

18 Maggio 2018
Carneficina a Gaza, mentre si inaugura la nuova ambasciata statunitense a Gerusalemme. Dove mai può condurre l’odio reiterato se non alla catastrofe? Servono parole radicali (nel bene). Il futuro d...

Elezioni in Iraq, una scadenza cruciale

12 Maggio 2018
Intervista a Raed Issa, candidato alle elezioni parlamentari irachene con il Movimento New Generation. (Samanta Maria La Manna e Sylvain Mercadier)

Libano: vince Hezbollah, Hariri premier senza potere

11 Maggio 2018
L’analista Ghassan ‎Khatib non può fare a meno di spiegare l’esito delle legislative di domenica in ‎Libano, le prime in nove anni, all’interno di un quadro regionale che si aggrava. Come dargli to...

Video

Conversazione del Dalai Lama