Il Ghana arriva nello spazio

La notizia è stata data qualche giorno fa da techcrunch.com: il primo satellite ghanese è nello spazio ed è già operativo. Si chiama GhanaSat-1 e il suo compito è quello di sorvegliare le coste ghanesi. Quel numero 1 rivela già i progetti per il futuro. Il governo del Ghana potrebbe infatti allocare delle nuove risorse per realizzarne un secondo finalizzato al controllo dello sfruttamento illegale delle miniere o delle foreste del paese. 

Il primo progetto non ha avuto il sostegno economico del governo pur essendo stato applaudito dallo stesso presidente Nana Akufo-Addo. E' la giapponese Jaxa, l'agenzia di esplorazione aerospaziale, che ha fornito le risorse necessarie per lo sviluppo del satellite. Le ricerche sono state portate avanti da un'equipe di ingegneri ghanesi dell'Università All Nation di Koforidua. Il satellite è stato consegnato alla stazione spaziale internazionale in giugno attraverso il razzo SpaceX decollato dal Kennedy Space Center negli Stati Uniti e messo in orbita in luglio a 420 km d'altitudine. 

Sicuramente questo nuovo lancio di un satellite africano aumenta l'interesse e le azioni di esplorazione dello spazio da parte di un continente che, da quanto giunge alle nostre orecchie e ai nostri occhi, sembrerebbe occupato a gestire ben altri problemi. Non è il primo. La Nigeria ha già lanciato un suo satellite e molti paesi quali la stessa Nigeria, il Sud Africa, il Kenya e l'Etiopia hanno delle agenzie spaziali. Anche l'Angola ha annunciato per il prossimo anno il lancio di un suo satellite. L'Unione Africana, nel 2016, ha adottato l'iniziativa African Space Policy and Strategy  che prevede di realizzare un Programma spaziale africano a dimostrazione dell'interesse e degli sforzi panafricani in questo settore.

Commenti

Agosto 2017

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31