Francia-Tunisia, un matrimonio che si può fare

Nordine Labiadh nel ristorante "A Mi-Chemin" a Parigi (fonte: www.sortiraparis.com/)

Nordine Labiadh è un cuoco di Zarzis, una città nel sud della Tunisia, arrivato in Francia nel 1999. Galeotto fu il primo lavoro in un ristorante della capitale francese dove lo chef incontrò colei che ancora oggi è sua moglie, Virginie, di origini bretoni. La passione per la cucina è andata crescendo nel corso degli anni. Il ristorante si chiama "À mi chemin", a metà cammino, lo  aveva aperto Virginie nel 1998 e oggi più che mai sforna cibi straordinari frutto di una sapiente ricerca di interazioni di sapori, colori, profumi. I piatti che escono da questo matrimonio hanno il gusto del Mediterraneo e dell'Atlantico e sono un'andata e ritorno "Parigi-Tunisi", titolo del libro che racconta quest'esperienza di meticciato pubblicato per i tipi di Tana Editions nel 2016. Sessanta ricette tra le quali è difficile scegliere: polpette alle erbe o tonno rosso alla menta, pastilla tunisina di anatra all'arancia e cannella o méchoui con spalla e costolette di agnello, fois gras alla curcuma o mloukiya di guancia di manzo, crumble ai datteri o riso al latte con cardamomo infuso. Ce n'è per tutti i palati. Prendete nota dell'indirizzo: 31, rue Boulard, 75014, Paris 14.

Virginie e Nordine al lavoro (fonte: www.veigas.fr)

Commenti

Agosto 2017

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31