Uno stato per amico

Ponti che uniscono

Una notte da un confine all’altro. Dal Laos al Myanmar attraversando la Thailandia da est a ovest. Dal “ponte dell’amicizia Thai-Lao” – inaugurato nel 2004 è il primo costruito sul tratto indocinese del Mekong ­– che connette la Monarchia thailandese con la Repubblica Popolare Democratica del Laos a est, a quello “dell’amicizia Thai-Burma” che la connette con la Repubblica dell’Unione della Bir... (continua)

Sud Sudan, guerra e speranza (che non muore)

Un abbraccio di pace e Buon Natale!La situazione nel Paese resta molto critica: un conflitto di potere tra il presidente Salva Kiir di etnia Dinka e il suo ex (che ha dismesso alcuni mesi fa) Riak Machar di etnia Nuer rischia di trasformarsi in un conflitto etnico. Si parla di un fallito colpo di stato tentato da sostenitori di Machar la scorsa domenica. Nello scontro sembra siano morti più di... (continua)

Quale albero di Natale a Ouagadougou?

In Italia, ad essere addobbato per il Natale è solitamente un peccio o abete rosso, mentre nell’Europa centrale e settentrionale si usa l’abete (o altre conifere sempreverdi). Seguendo la categoria climatica, a Ouaga, capitale del Burkina, potremmo pensare di trovare un’acacia, un neem o un karité. E invece, a grande sorpresa, lungo i marciapiedi delle strade principali crescono varie specie di... (continua)

Natale di guerra in Sud Sudan

Non sono in Sud Sudan, sono qui, nel mondo di Twitter, che può essere un modo per captare le notizie prima che lo diventino per i nostri media abituati a parlare di certe vicende solo quando ci va di mezzo qualcuno di “noi”. Forse per questo le bande che stanno creando panico e distruzione in Sud Sudan hanno sparato ad un aereo americano che stava evacuando gli “internazionali”. Purtroppo le no... (continua)

Natale a Ravina, un posto qualunque del mondo

Guardo frastornata le luci impazzite sulle pareti ripide dei grandi magazzini, quegli assurdi ridicoli pupazzi dallo sguardo ammiccante, vestiti di panno rosso, che si arrampicano su scale malferme, sacco in spalla, impazziti a rincorrere regali, esaudire desideri.Sempre meno coraggio per opporsi a oggetti inutili da ammucchiare negli armadi, dolci confezionati con la scadenza in offerta, pensi... (continua)

Un Natale più sobrio?

In Italia i problemi reali di questo Natale investono i nonni che non sanno più se riusciranno a mantenere, a proprie spese, figli e nipoti. Per molti sarà un Natale più sobrio; nulla a che vedere con la sobrietà felice ma con molto con quella coatta. Non scelta. Alcuni sfogano la propria rabbia in strada con il neonato movimento di protesta. Verso cosa non è dato sapere. Altri si rintanano nel... (continua)

Auguri e 100 di questi giorni

Dal Nicaragua vi faccio i miei piu sinceri complimenti e felicitazioni per questo importante traguardo. Ho conosciuto da poco il progetto Unimondo, ma sento giá una forte sintonia. La rilevanza sociale dei contenuti che promuove, la forma sobria con la quale si affrontano questioni delicate e talvolta scomode e le sue potenzialitá rappresentano delle qualitá importanti e una base solida sulla... (continua)

Joyeux anniversaire

Joyeux anniversaire à UNIMONDO qui durant ces 15 années de vie est devenu une plateforme pour les plus faibles et les sans voix œuvrant pour un monde plus juste diffusant et traitant les informations sur les problèmes, les injustices, les conflits et les scandales de manière responsable et équitable. UNIMONDO, c’est surtout le volontariat désintéressé pour aider les plus faibles de notre planèt... (continua)

Auguri di buon viaggio, dall'Australia

Scrivo su Unimondo perché qua ho la possibilità di dare voce a persone e iniziative che su altri spazi non farebbero notizia. Auguro a Unimondo di continuare a lungo il suo viaggio d'informazione nella poliedricità delle visioni di giustizia sociale, sempre fedele alla sua linea editoriale improntata sulla libertà di espressione dei suoi collaboratori.  (continua)

Auguri alla famiglia di Unimondo

Qualche anno fa fu proprio lo scrittore e diplomatico Stephan Hessel – che quel 10 dicembre 1948 era al tavolo durante la stesura della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani – a ricordarci i preziosi effetti della speranza seguita da un'azione concreta e giudiziosa. Oggi la penna per scrivere il Futuro è in mano a noi. Sperando,l’inchiostro non si esaurirà mai; esa-sperando, invece, la ten... (continua)

Settembre 2017

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30